La Beata Caterina (o Catterina) de’ Mattei nacque a Racconigi nel giugno del 1486. Nel 1524 fu costretta ad allontanarsi dalla sua città natale e trovò rifugio a Caramagna, nella casa di Cristoforo Capelli per poi sistemarsi con la di lui figlia Orietta (sorella Osanna del Terz’Ordine) nella casa comprata nel quartiere dei Vezza, proprio al centro dei portici medioevali.

Accreditata di capacità di visioni, di traslazione ed ubiquità, segnata dalle stimmate, la “masca di Dio” amica di Giovanni Francesco Pico della Mirandola, morì nel 1547. Chiese di riposare a Garessio, dove si conserva la sua urna.

La sua beatificazione, postulata già dal Beato Giovenale Ancina vescovo di Saluzzo a cavallo tra il 1500 e il 1600, fu decretata il 9 aprile 1808 da Papa Pio VII, poco prima di essere costretto all’esilio da Napoleone Bonaparte.

La sua casa divenne luogo di venerazione e trasformata in Cappella di devozione a metà dell’800 dal teologo Giacomo Gallo.



links: Wikipedia / Portale Santi e Beati





Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre informato sulle nostre nuove attività e proposte! Inserisci di seguito i tuoi dati personali!

N

C

@


Accetto i termini sopra riportati

Vedi tutte le Newsletters inviate fino ad oggi cliccando qui